comportamento: Smarrimento del cane: come comportarsi

Uno grosso spavento, un cancello aperto o una porta socchiusa, il “periodo degli amori” o semplicemente la curiosità di esplorare il circondario, sono alcuni dei motivi più comuni alla base dell’allontanamento da casa e quindi dello smarrimento del cane.

In caso di smarrimento del cane non farti prendere dal panico, alcuni accorgimenti possono aiutarti concretamente a ritrovarlo.

  • Prima di tutto controlla bene tutta la casa, inclusi i posti più impensabili, chiamandolo con un tono tranquillo. Se è spaventato, un tono di voce allarmato peggiorerà la situazione;
  • Cercalo nei dintorni della casa. Chiedi ai vicini e lascia un bigliettino con il tuo nome e il tuo numero di telefono sulla porta delle case in cui non hai trovato nessuno;
  • Appendi cartelli dove sia indicata una breve descrizione del cane, meglio se con una sua foto e il numero di telefono del proprietario, negli studi veterinari, nelle toelettature, nei luoghi in cui sai essere presenti bacheche per avvisi. Se lo utilizzi, anche un post su facebook è un ottimo modo per diffondere una notizia di smarrimento del cane e aumentare le probabilità di ritrovamento;
  • Aiutalo a trovare la strada di casa. Metti la sua coperta o i tuoi vestiti all’esterno della casa per cercare di attirare il suo olfatto con un odore familiare;
  • Avvisa, oltre che il tuo canile di competenza, anche i canili ASL limitrofi e i canili privati o di associazioni sul territorio;
  • Puoi contattare anche radio e giornali locali che dispongano di spazi per annunci gratuiti di questo genere;
  • Fai ricerche in zona ma non limitarti alla stretta cerchia di vie dove il cane si è smarrito. Molti cani possono compiere tragitti molto lunghi anche in poche ore.

Ricorda che se il cane viene rinvenuto dal canile civico competente per territorio, il proprietario ha il diritto di ottenerne la restituzione previo pagamento di una sanzione che può essere prevista da regolamenti comunali esistenti, più il rimborso delle spese sostenute dall’Amministrazione per la stabulazione del cane in canile. La legge 281/prevede che, in caso di smarrimento, il cane vagante ritirato dal competente canile civico possa essere restituito immediatamente al legittimo proprietario solo se registrato all’anagrafe canina, tatuato o dotato di microchip.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sdog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: