salute e benessere: Fisioterapia riabilitativa per cani e gatti PARTE 2

Elettrostimolazione, ultrasuono-terapia e magnetoterapia

L’elettroterapia è una branca della fisioterapia strumentale che applica gli effetti terapeutici del passaggio della corrente elettrica attraverso il corpo. Produce una serie di effetti sull’organismo (termici, chimici, elettromagnetici) che a loro volta sono responsabili di azioni terapeutiche. L’elettrostimolazione produce vibrazioni o contrazioni nei muscoli. Permette un recupero funzionale grazie al trattamento dell’atrofia muscolare, ad un’azione antidolorifica (aumentando il livello di endorfina) e al trattamento degli stati infiammatori. Ultrasuonoterapia, studia invece l’applicazione dell’energia sonora a scopo terapeutico. Gli ultracentrisuoni sono onde sonore con frequenze tra i 16 e 20 kHz che non sono percepibili dall’orecchio umano. La magnetoterapia è una forma di fisioterapia, molto antica, che utilizza l’interazione dei campi magnetici con l’organismo, stimolando la circolazione sanguigna nella parte trattata generando un maggiore afflusso di apporti nutritivi che aumentano il potenziale di autoguarigione dell’organismo, la rigenerazione dei tessuti dell’organismo e l’osteogenesi. I campi magnetici interagiscono con i tessuti biologici che ne sono attraversati.

Le terapie Laser e Tecar

Laser è l’acronimo di Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation (amplificazione di luce per mezzo di un’emissione stimolata di radiazioni). È una tecnica che prevede l’uso di un macchinario che lavora su due lunghezze d’onda, 808nm e 905 nm. Grazie a questa peculiarità si può ottenere una combinazione dell’effetto analgesico con quello antinfiammatorio ed antiedemigeno, che si manifestano contemporaneamente potenziandosi a vicenda. Il metodo Tecar (Trasferimento Elettrico Capacitivo e Resistivo) stimola energia dall’interno dei tessuti biologici perattivare i naturali processi riparativi e antinfiammatori. La terapia Tecar, richiamando le cariche elettriche naturali da tutto il corpo, aumenta i processi metabolici cellulari e permette di ripristinare la fisiologia tissutale attraverso la combinazione di due meccanismi: l’incremento endogeno della temperatura e l’innalzamento del potenziale energetico delle membrane cellulari.

L’acqua a scopo terapeutico

Sin dall’antichità l’idroterapia è stata utilizzata come un vero e proprio beneficio per l’uomo e, recentemente, si è estesa nella riabilitazione di animali, in particolare cani e cavalli. L’idroterapia ha un ruolo preponderante nella riabilitazione motoria del paziente neurologico e ortopedico, così come nel fitness e nell’allenamento del paziente sportivo. Questa terapia può essere associata all’uso dell’Underwater treadmill, una vasca dove il paziente viene immerso in acqua e può camminare su un tapis-roulant. È un sistema molto utile per migliorare la propriocezione, la coordinazione e ilbilanciamento senza affaticare eccessivamente le articolazioni. E migliora il fitness cardiovascolare. Il Treadmill in acqua è un modo eccellente per permettere di camminare a un animale con dolore articolare. Grazie alla regolazione del livello dell’acqua, modifica la capacità di rimanere a galla del paziente determinando uno sforzo fisico maggiore, se il livello dell’acqua è più basso, o minore, se il livello è più alto.

di Valentina Maggio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: