salute e benessere: Cibo per cani e gatti: casalingo o industriale?

Una sana ed equilibrata alimentazione per cani e gatti deve comprendere tutti quegli elementi nutritivi necessari all’organismo per svolgere le proprie funzioni: proteine, carboidrati (zuccheri), lipidi (grassi ed oli), vitamine e minerali. Proprio per questo la scelta del cibo per cani e gatti può diventare un gran dilemma. Spesso ci si trova di fronte a un bivio:meglio un’alimentazione commerciale o una dieta casalinga?

Per dieta casalinga non bisogna intendere “dare gli avanzi della tavola”, ma “preparare un alimento completo e bilanciato”, miscelando correttamente gli ingredienti in modo da soddisfare i fabbisogni del cane che variano in base all’età, taglia, stile di vita e stato fisiologico.

La dieta commerciale, invece, prevede l’utilizzo di un tipo di alimento che può essere secco (crocchette) o umido (scatolette). Questo tipo di dieta è completa, equilibrata e bilanciata e non ha bisogno di nessun tipo di aggiunte.

Il cibo industriale

Il cibo per cani e gatti di tipo commerciale garantisce maggiore praticità, facilità di impiego e conservazione, un costo contenuto, una comodità in caso di viaggi o spostamenti, velocità di preparazione dei pasti e possibilità di utilizzare alimenti formulati secondo le esigenze nutrizionali del proprio animale. Nella maggior parte dei casi si tratta di ottimi prodotti che soddisfano pienamente le esigenze nutrizionali dell’animale. Tuttavia è importante saperli scegliere beneper evitare errori e problemi. Molte ditte mangimistiche formulano le diete commerciali su fabbisogni generici non tenendo conto delle differenti necessità che cani e gatti hanno in relazione alla razza e alla taglia. Negli ultimi anni si è iniziato a vedere in commercio mangimi per cani cuccioli e adulti di taglia piccola media o grande, oppure, per il gatto in base alla razza e alla lunghezza del pelo.

Il cibo casalingo

Il cibo per cani e gatti di tipo casalingo ha il vantaggio di essere molto più gradito ai nostri pet rispetto ad uno industriale ed offre la possibilità di scegliere gli alimenti e quindi sapere con precisione cosa stiamo dando al nostro animale.Presenta comunque degli svantaggi tra cui molto tempo per la preparazione, può esser fonte di infezioni gastroenterichee può essere incompleto, sbilanciato e povero di minerali e vitamine. L’errore più grave in cui ci si può imbattere è quello di provocare carenze durante lo sviluppo del sistema scheletrico. Ecco perché durante la fase di svezzamento e accrescimento è preferibile utilizzare un alimento commerciale appositamente formulato per cuccioli. Nel cane adulto si può utilizzare una dieta di tipo casalingo ma la dieta commerciale richiede meno conoscenze e meno precisione di una dieta casalinga.

Alimentazione olistica e naturale

Tra le varie tipologie di mangimi si sta sempre più diffondendo una linea naturale olistica. Olistico deriva dal termine greco “Holos” che significa uno solo, tutto intero. Si tratta di un’alimentazione sana ed equilibrata e soprattutto naturale. Questi alimenti assicurano un benessere totale in quanto apportano nutrienti completi e bilanciati. Sono completamente naturali totalmente privi di pesticidi, antibiotici, conservanti, ormoni, erbicidi, coloranti e senza Ogm.

La nutrizione olistica si basa sull’utilizzo di nutraceutici (nutrienti-farmaceutici) di estrazione naturale che vengono opportunamente legati tra loro, per formulare un alimento atto a prevenire patologie specifiche (dermatiti, malassorbimento, funzionalità epatica e renale, ecc.). Questi tipi di alimenti sono costituiti principalmente da carni disidratate, uova, verdure, cereali selezionati. Le proteine della carne disidratata sono 11 volte più concentrate della carne fresca. Le carote e piselli garantiscono l’apporto di un complesso completo di vitamine A B1, B2, K, biotina, potassio e diammina. A seguire vi sono patate, polpa di pomodoro, mele e mirtilli, riso, avena, sale marino naturale.

Caratteristiche di un Pet Food

Dal punto di vista nutrizionale:

  • Alimento completo: soddisfa da solo l’intero fabbisogno giornaliero dell’animale.
  • Alimento complementare: apporta una gamma di nutrienti in grado di soddisfare soltanto una parte dei fabbisogni giornalieri dell’animale.
  • Alimento dietetico: studiato appositamente per animali con problemi patologici.

Dal punto di vista pratico:

  • Alimento secco: se il suo contenuto in umidità è inferiore al 10-12%
  • Alimento umido: se il contenuto in umidità è compreso tra il 68 ed il 78%
  • Alimento semiumido: se il contenuto in umidità si pone tra il 15 ed il 30%.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: