Pet e neonati: consigli per una convivenza ottimale

Con l’arrivo dei figli si vivono tanti cambiamenti: ecco come comportarsi con i nostri fedeli quattro zampe, per una convivenza ottimale tra pet e neonati.

Quando arriva la notizia di un lieto evento in casa, ovvero sta per nascere un bambino, la vita di tutta la famiglia viene “rivoluzionata”, in particolare quella dei nostri pet (cane e gatto) che, in genere, vengono trascurati e messi da parte. Tramite i loro sensi molto sviluppati, però, riescono ad avvertire il cambiamento all’interno del corpo della futura mamma e iniziano a percepire i movimenti del bambino.

Pet e neonati: a proposito del cane

Per quanto riguarda il nostro cane, è opportuno premettere che non è in grado di distinguere i bambini come appartenenti alla nostra specie, perché hanno forma, odore e voce differenti rispetto a noi. Ma se abbiamo instaurato una buona relazione con lui, sarà più facile fargli accettare il “nostro cucciolo” come facente parte del nostro “branco”. Per questo motivo è bene far abituare il cane il prima possibile alla nuova routine (poppate, cambio pannolino, bagnetto, ecc) per evitare traumi al momento della nascita, quindi facciamolo partecipare e premiamolo con coccole, voce dolce e cibo appetitoso, affinché associ positivamente questo nuovo cambiamento.

Una volta nato il bimbo, è opportuno portare a casa indumenti o pannolini usati, per farglieli annusare, affinché riconosca dall’odore “il nostro cucciolo” come componente della famiglia al momento del suo arrivo nella nostra casa. Ovviamente, è cosa saggia e opportuna, nonostante il nostro pet ci sembri tranquillo e sereno, non fidarci mai ciecamente e non lasciarli mai da soli.

I preparativi

Per questo motivo è importante iniziare a preparare la cameretta e attrezzare gli spazi destinati alla cura del nascituro. Dunque, inseriamo il fasciatoio, il box e l’armadietto e montiamo almeno un mese prima il lettino; lo stesso discorso deve valere per il passeggino e la carrozzina.

Una volta nato, però, il nostro pet deve essere stimolato ad annusarlo ed osservarlo in modo tale da capire che è un nuovo elemento della nostra famiglia. Soprattutto deve capire che non deve esserne geloso perché l’affetto che abbiamo per lui non cambierà.

Mi raccomando: non dimentichiamo mai che avere un animale in casa è un valore aggiunto e aiuta la socializzazione del nostro bambino, quindi non “allontaniamoli” da casa perché sarebbe un vero e proprio tradimento da parte nostra verso chi ci ha sempre amato incondizionatamente.

Cosa fare con il cane
■ Per rendere più reali le simulazioni, usiamo un bambolotto
■ Usiamo da subito i prodotti per bebè caratterizzati da particolari profumazioni
■ Facciamo sentire le registrazioni di pianti di neonati
■ Acquistiamo un mese prima dalla nascita del bimbo prodotti a base di feromoni, versione diffusore da mettere nella camera del bambino e nella stanza più usata dal cane

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: